Scheda - MusicArTeam

Vai ai contenuti

Menu principale:

Scheda

Scuderia > Musicisti prima parte (A-M) > Alex Carpani

Alex Carpani


Nasce a Montreux, Svizzera, il 7 gennaio 1970 da padre italiano e madre francese, entrambi insegnanti. All’età di 6 anni dimostra una particolare inclinazione per la musica, iniziando a suonare l’organo elettronico e prendendo le prime lezioni di solfeggio e teoria musicale, prima di passare allo studio del pianoforte e della composizione. Dotato di un orecchio musicale definito fuori dal comune dai suoi primi insegnanti di musica, si è formato in buona parte da autodidatta, rifiutando sin da ragazzo la prospettiva di entrare in conservatorio e di seguire un’educazione accademica.

La sua formazione musicale ha visto, oltre alla laurea in DAMS - Musica all’Università di Bologna con una tesi sulla musica di Nino Rota nel cinema di Federico Fellini (vincitrice del 1° premio della Fondazione Fellini nel 1997), una specializzazione al C.E.T., la scuola di Mogol, in Composizione e arrangiamento di musica da film (dopo aver vinto una borsa di studio dell’Unione Europea), una specializzazione alla Fondazione Arte Scenica di Bologna in Sound Engineering e la partecipazione a vari concorsi nazionali ed internazionali di composizione, nei quali si è classificato ai primi posti: Riccione Onde Rock (1990), Clio Genius (1990), Festival degli sconosciuti di Ariccia (1991), Musica Libera (1994) tra gli altri.

Da queste esperienze formative ha acquisito gli strumenti e le conoscenze necessarie per diventare un artista indipendente, in grado di autoprodurre la propria musica attraverso la conoscenza dell’elettronica musicale, delle tecniche di registrazione, dell’informatica, del web e del digitale.

Compositore eclettico, Alex Carpani ha un repertorio che spazia dal progressive rock alla musica classica, dalla musica elettronica alla musica da film e per il teatro, dall’electro-jazz alla musica unita alla poesia.

Fondamentale è stato l’incontro con Keith Emerson all’età di 7 anni, quando il celebre musicista inglese iscrisse suo figlio Aaron nel collegio gestito dai genitori di Alex in Svizzera. Da quel momento, la musica progressive e l’amore per le tastiere hanno fatto sempre parte della sua vita musicale, influenzandone i gusti, lo stile e le esperienze successive.

Nel 1990, all'età di 20 anni fonda, insieme ad un altro tastierista compositore, Paolo Bonori, il duo strumentale GEMINI, iniziando di fatto a comporre in maniera intensa e continuativa. I due musicisti registrano due concept album: "Polychromie" e "States of Mind from a Surrealist Existence" in cui si fondono new age, riminescenze rinascimentali (soprattutto nelle melodie ed in alcune armonie), nonché influssi della musica progressive. Il duo tiene anche diversi concerti in cui si mescolano musica, filmati, danza ed allestimenti scenografici. Il progetto Gemini suscita l'interesse di svariati appassionati di new age e di alcuni discografici: il brano Gentle Ballad, tratto dal secondo album, viene inserito in un LP contenente una compilation e distribuito a livello nazionale. Nonostante viò, il duo si scioglie nel 1992 per il sovrapporsi di interessi e progetti solisti, poco prima della registrazione del terzo album, che resterà incompiuto, se non per alcuni brani che - riarr
angiati da Alex Carpani - faranno parte del concept album "Hypothesis" del 1993, il suo primo lavoro da solista.

L’incontro con Mogol nel 1994, poi, quando Alex è stato selezionato per entrare al C.E.T. e partecipare al corso di Musica da film tenuto da Stelvio Cipriani, lo ha spronato a cimentarsi in nuovi generi musicali ed a scrivere anche musica sinfonica ed orchestrale, consolidando anche la pratica della composizione musicale abbinata agli audiovisivi.

Dal 2000 la sua attenzione si è concentrata principalmente sui seguenti generi: Rock progressivo - questo genere lo ha sempre influenzato ed ispirato, forse per quel magico incontro avuto da bambino con Keith Emerson... Nel 2005 ha firmato un contratto con l'etichetta indipendente americana Cypherarts, che ha pubblicato il suo album prog di debutto "Waterline" (2007), mentre nel 2010 l'etichetta italiana Ma.Ra.Cash Records ha pubblicato il suo secondo album prog, "The Sanctuary".

Musica elettronica - tra il 2001 e il 2003 ha composto diversi album elettronici con lo pseudonimo di al.en.ca. (dall'acropnimo di Alex Enrico Carpani), tenendo anche dei concerti multimediali con animazioni computerizzate e diapositive. E' stato recensito dalla rivista di musica elettronica "21st Century Music" nel 2004.

Musica per il teatro e gli audiovisivi - ha composto le musiche di scena originali dello spettacolo teatrale multimediale "Il Ritorno", scritto da Filippo Finardi e rappresentato all'Oratorio San Filippo Neri di Bologna nel 2004, le musiche originali del cortometraggio e del successivo spettacolo teatrale multimediale "Cerco un paese innocente" per la regia di Sandra Cavallini, rappresentato al Palazzetto dello Sport del Pilastro a Bologna con le scenografie del pittore Gino Pellegrini (già collaboratore di Stanley Kubrick), la colonna sonora di un cortometraggio intitolato "Passaggi" per la regia di Dario Marzola, le musiche originali del DVD promozionale della CMAS (ente internazionale per gli sport subacquei) realizzato dalla documentarista Francesca Fabbri e distribuito a livello internazionale e, infine, le musiche originali dello spot per la Casa di Accoglienza Caritas di Piacenza, per la regia di Giorgia Scalia, con la partecipazione straordinaria di Gianni Schicchi, uno deg
li attori preferiti da Marco Bellocchio.

Musica e poesia - nel 2002 ha composto una trilogia di album ispirati dalle poesie di Edoardo Sanguineti, uno dei massimi poeti italiani viventi: "La cruna dell'ago", "Flussi caldaici" e "Le prospettive mancanti". A questi hanno fatto seguito due album ispirati alle poesie di Filippo Finardi, poeta e scrittore bolognese: "Un cane seduto ai piedi di sé stesso" (2003), presentato al pubblico alla Galleria d'Arte l'Ariete di Bologna e "Dov'è che la memoria" (2004), presentato al pubblico al Mondadori Multicenter di Bologna.
In tutti questi album la musica è stata composta partendo dalla voce registrata del poeta che legge le proprie poesie e la musica qui non è un mero accompagnamento musicale per i versi recitati dalla voce narrante, bensì parte di un linguaggio multiforme in cui i due linguaggi hanno pari dignità e dove la musica scaturisce dalla "musicalità" dei versi.

La ACB (Alex Carpani Band) è nata nell’autunno 2006 nell’imminenza dell’uscita del disco di debutto "Waterline", allo scopo di eseguire dal vivo la musica di quest’ultimo. Di essa, oltre al leader (tastierista, cantante, autore delle composizioni), fanno parte Ettore Salati alle chitarre e pedali basso (ex chitarrista di The Watch, Karl Potter, attuale membro di RedZen), Roberto Leoni alla batteria (ex batterista di The Watch, batterista di RedZen) e Giambattista Giorgi al basso, chitarra acustica e voce (bassista dei Barock Project e collaboratore di diversi artisti italiani della scena rock e pop).
La ACB dal 2007 al 2011 si è affermata a livello nazionale ed internazionale come una delle più interessanti novità nel panorama del nuovo progressive rock.

Il Waterline Tour 2007-2009 si è articolato in 30 concerti tenuti in 8 Paesi: Italia, U.S.A., Norvegia, Messico, Lituania, Svezia, Inghilterra e Danimarca. Non sono mancate apparizioni in contesti prestigiosi come il Baja Prog Festival, il Verona Prog Festival, il Gong Festival, il S.I.R. di Los Angeles, il The Rock di Copenaghen, la spiaggia del Lido di Venezia, la Stazione Birra di Roma, il M.E.I. di Faenza, ecc.

Il The Sanctuary Tour 2010-2011 si è articolato in 25 concerti tenuti in 7 Paesi: Italia, Francia, Germania, Serbia, Giappone, Danimarca e Svezia, con apparizioni in prestigiosi festival come Prog'Sud Festival, Nisville Festival, Slottsskogen Festival, Garden Prog Festival, Veruno Prog Festival, ecc..

Oltre ai brani degli albums “Waterline” e “The Sanctuary”, nel repertorio live della band sono stati via via aggiunti diversi inediti di prossima pubblicazione e la band ha trovato nel tempo un proprio sound personale, robusto e affiatato, dove la tecnica si affianca all’espressività e dove nessuno strumento sovrasta l’altro. Un perfetto equilibrio tra gli strumenti e tra le parti, in cui energia ritmica e melodia si impastano in maniera suggestiva e gradevole.

In questi pochi anni non sono mancate, poi, le collaborazioni prestigiose: quella di Alex Carpani ed Ettore Salati con David Jackson dei Van der Graaf Generator, quella di Alex Carpani (nel disco) e di tutta la band (dal vivo) con Aldo Tagliapietra delle Orme, quella di Alex Carpani (nel disco) e di tutta la band (dal vivo) con Tony Spada, funambolico chitarrista americano, leader degli Holding Pattern e collaboratore di Steve Morse, Rick Wakeman, Steve Howe. Va citata, infine, la collaborazione con il leggendario Paul Whitehead, autore delle copertine storiche dei Genesis (“Foxtrot”, “Trespass” e “Nursery Crime”), dei VdGG (“Pawn Earth”) e delle Orme (“Smogmagica”, “L’infinito”), che ha realizzato anche le copertina di “Waterline” e di “The Sanctuary”.

Nel 2012 è prevista l'uscita del terzo album prog di Alex Carpani, che si intitolerà "4 Suites". La ACB, invece, comincerà il Tour 2012 nel mese di maggio, esibendosi in Italia e all'estero.

LINKS:
www.alexcarpani.com
www.facebook.com/alex.carpani
www.youtube.com/user/alexcarpani

 
Torna ai contenuti | Torna al menu