Scheda - MusicArTeam

Vai ai contenuti

Menu principale:

Scheda

Scuderia > Musicisti seconda parte (N-Z) > Fabrizio Poggi & Chicken Mambo

FABRIZIO POGGI & CHICKEN MAMBO

A quattordici anni Fabrizio Poggi lascia la scuola e comincia a lavorare in fabbrica. In quegli anni i suoi eroi musicali sono soprattutto le band di rock blues  inglesi come i Rolling Stones, i Bluesbreakers di John Mayall e i Cream di Eric Clapton. Qualche anno dopo vede al cinema The Last Waltz, il film d’addio della Band e viene folgorato  dal carisma di Muddy Waters e dall’incredibile suono dell’armonica di Paul Butterfield. Non aveva mai sentito un’armonica suonare in un modo così emozionante. Nello stesso periodo decide che  la musica che più rappresenta i suoi sentimenti, ma soprattutto la sua rabbia di giovane operaio, è il blues.
Sente di avere qualcosa in comune con i neri che suonano l’armonica alla fine di una dura giornata di lavoro passata nei campi di cotone del Mississippi o nelle fabbriche di Chicago. Comincia a comprare dischi di blues: vuole davvero conoscere  da vicino quella musica e chi la suona, ma soprattutto le storie che si raccontano dietro a quelle canzoni. E si innamora, perdutamente, non solo del Delta o del Chicago blues ma di tutta l’altra musica americana quella cantata  da Bob Dylan e Woody Guthrie. In quegli anni cerca di sviluppare uno stile personale quando canta e suona il blues con la sua armonica, e tira fuori un suono che è la miscela di tutti gli stili degli armonicisti  che gli piacciono: i due Sonny Boy Williamson, Little Walter Jacobs, Walter Horton, Paul Butterfield, Charlie Musselwhite, DeFord Bailey, Junior Wells e Slim Harpo. I suoi soffiatori preferiti, quelli che lui ama  e amerà sempre in maniera particolare sono però Sonny Terry e James Cotton. I suoi primi gruppi si chiamano Stormy Monday, come la grande canzone di T- Bone Walker e Bluesnakers.

Intorno al 1990 Fabrizio Poggi fonda i Chicken Mambo che sin dalla prima ora sono sostanzialmente una blues band con influenze zydeco, la musica nera della Louisiana, e  con una grande passione per i cantautori roots texani. Il nome del gruppo viene scelto quasi per caso per la sua musicalità ed è tratto da una canzone del mitico Howlin’ Wolf.

I Chicken Mambo decidono di introdurre nella musica della band il suono della fisarmonica, non solo perché appassionati della musica della Louisiana, ma anche per via del disco che il grande Muddy Waters registra a Woodstock, insieme a Garth Hudson di The Band che nell’album suona questo affascinante strumento.

Durante la lunga vita dei Chicken Mambo, Fabrizio porta la sua armonica, nei locali sparsi per tutta la penisola, diventando un punto di riferimento per tanti appassionati che lo stimano e lo sostengono nei momenti difficili. I Chicken Mambo, raccolgono  entusiastici consensi grazie all’istrionica capacità di Fabrizio Poggi di instaurare un rapporto, pressoché immediato, tra palco e platea. Ne sanno qualcosa le migliaia di persone che li hanno visti sui palchi dei più prestigiosi blues  festivals. Fabrizio Poggi e la sua band, hanno suonato il loro infuocato repertorio al Pistoia Blues Festival, al Bordighera Jazz and Blues Festival, al Lugano Blues to Bop, all’Arenzano Blues Festival, al Sestri Levante Blues  & Soul Festival, al Nave Blues Festival, al Bergamo Blues & Gospel Festival, al Narcao Blues Festival, al Rootsway-Roots and Blues Festival, al Tiferno Blues Festival, al Piazza Blues Festival di Bellinzona, al Castelfranco Blues Festival, al Macallè  Blues Festival, al Vallemaggia Magic Blues Festival, all’Acoustic Guitar Meeting, ai Cross Road Blues Festivals di Capo D’Orlando e Caserta, al Velletri Blues Festival, al Summertime Blues Festival di Alcamo, al Liri Blues Festival, all’Ameno Blues Festival, a Folkest, al Piacenza Blues Festival e al Trescore British Blues Festival. Ma la lista è davvero lunga…

Numerosissimi gli artisti con i quali Fabrizio Poggi ha suonato sia dal vivo che su disco tra i quali vanno assolutamente ricordati: Garth Hudson mitico tastierista e fisarmonicista di Bob Dylan e di THE BAND (ospite nel disco Mercy), Willie Nelson, Willie DeVille, Richard Thompson, Zachary Richard (ospite nel disco Heroes & Friends), Jerry Jeff Walker (ospite nel  disco Nuther World), Eddie Bo, Guy Davis, Rob Paparozzi (ospite nel disco Mercy), Otis Taylor, Eric Bibb, Bob Brozman, Mitch Woods, Seth Walker (ospite nel disco Mercy ), Brendan Power, Steve Baker, Ponty Bone (ospite nei dischi Mercy e Nuther World), Billy Gregory (ospite nel disco Heroes & Friends), Marva Wright,  Willie Jaye, Jimmy La Fave (ospite nel disco Nuther World), Merel Bregante ex batterista di Merel Bregante di Loggins & Messina e Nitty Gritty Dirt Band (coproduttore e ospite nel disco Nuther World ),Tom Russell, Eric Andersen, Kent Duchaine, Tony McPhee dei Groundhogs, Robert Belfour, Sarah Pierce (ospite nel disco Nuther World), Mike Blakely (ospite nel disco Nuther World ), Lightnin’ Malcom, Doug MacLeod, John Inmon (ospite nel disco Nuther World), David Bromberg, Kenny Grimes (ospite nel disco Nuther World), Dave Peabody, Don  Raby (ospite nel disco Nuther World), Eamon McLoughlin dei Greencards (ospite nel disco Heroes & Friends) Beppe Gambetta, Sarah Lee Guthrie, Nora Guthrie, Johnny Irion, Donnie  Price (ospite nel disco Heroes & Friends, Nuther World e Mercy), Grayson Capps e … tanti altri.

In questi anni Fabrizio Poggi è riuscito a conquistarsi la stima di grandi artisti come James Cotton, Charlie Musselwhite, Robert Plant dei Led Zeppelin, Billy Cobham, e di Sonny Payne (ospite nel disco The breath of soul) il leggendario conduttore del King Biscuit Time la più celebre trasmissione radio blues degli States, di Nick Moss e di Lil’ Ed & The Blues Imperials.
E’ stato più volte ospite in concerto della mitica Original Blues Brothers Band con la quale ha suonato la leggendaria Sweet Home Chicago di Robert Johnson al fianco di Steve Cropper  e Lou Marini.
I dischi dei Chicken Mambo hanno sempre ricevuto ottime recensioni dalle migliori riviste nazionali e internazionali, tra le quali ricordiamo: Buscadero, Il Blues, Jam, Blues Revue, Blues Access, Real Blues,  Blues Wax e Harmonica World (la rivista ufficiale della Hohner Harmonicas americana). Anche Bruce Iglauer della famosa etichetta statunitense Alligator si è sempre detto grande fan  del sound della band (e lo ha anche scritto in una bella lettera a Fabrizio).
Fabrizio Poggi attivo in campo musicale da oltre trent’anni è stato tra i primi con i Chicken Mambo a proporre in Italia l’ altra musica americana ovvero una miscela di blues, country e musica d’autore ispirandosi  al sound di Texas, Louisiana e Mississippi.

Le sue prime registrazioni negli States risalgono al lontano 1997 quando i Chicken Mambo registrano in Texas Nuther world un album composto interamente da canzoni scritte da Fabrizio.
E sempre a proposito di Stati Uniti,  i Chicken Mambo sono stati tra i primi a fare lunghi tour nel continente americano dove hanno suonato con enorme successo nei più leggendari blues club di Texas, Louisiana e Mississippi. Tra i locali più famosi  vanno ricordati: l’House of Blues di New Orleans, il Threadgill’s di Austin, Texas famoso per i suoi concerti del mercoledì, nei quali hanno suonato i giovanissimi Stevie  Ray Vaughan, e Janis Joplin, e il Doctor Rockit’s di Corpus Christi, dove si è esibito anche il grande Muddy Waters. E a proposito di Muddy Waters, densa di emozioni l’esperienza di Fabrizio a Chicago. Indimenticabile il suo tour nelle terre del blues. Fabrizio si è esibito con successo a Memphis e in Mississippi suonando nei leggendari juke-joint, là dove  tutto è cominciato. Tra i tanti concerti, particolarmente emozionanti sono state le esibizioni al Ground Zero di Clarksdale, Mississippi, al Walnut Street Blues Bar di Greenville , Mississippi e al Blue Parrot di Greenwood, Mississippi nel locale di proprietà di Steve LaVere l’uomo che ha fatto conoscere al mondo Robert Johnson e Mississippi John Hurt . Da ricordare anche la partecipazione alla famosa e seguitissima trasmissione televisiva Live at 9 trasmessa da Memphis dalla CBS statunitense.
Toccante e assolutamente unica l’esibizione al mitico programma radio "King Biscuit Time" la più famosa trasmissione blues degli Stati Uniti che va in onda ininterrottamente dal 1941 sempre con lo stesso disc jockey il leggendario Sunshine Sonny Payne. Comprensibile l’emozione di Fabrizio nel suonare la sua armonica attraverso i microfoni della radio per la quale si sono esibite autentiche leggende del blues come B.B. King e  Sonny Boy Williamson II. Indimenticabili le parole di elogio di Sonny Payne il mitico disc jockey, parole che Fabrizio poterà per sempre nel suo cuore. Tanti i musicisti che hanno jammato con Fabrizio sia a Chicago che  in Mississippi e tra questi vanno assolutamente ricordati Bill Howl-N-Madd Perry, Bill Abel, Super Chikan, Johnny Drummer, James Wheeler, Mister Tater, Bob Mississippi Spoon Man Rowell e tanti altri straordinari musicisti.

Tra gli altri grandi musicisti con i quali la band ha collaborato oltreoceano, sia on stage che dal vivo, vanno ricordati anche: Steve Mendell, bassista per un certo periodo degli Allman Brothers Band, e primo  produttore di Stevie Ray Vaughan; John Inmon, straordinario chitarrista di Omar and the Owlers; Ponty Bone il leggendario fisarmonicista blues and zydeco texano (ex Joe Ely band), con cui i Chicken  Mambo hanno girato più volte l’Italia e l’Europa; e Billy Gregory, bravissimo chitarrista che ha suonato e registrato con Professor Longhair, Willie Deville, Dr. John e John Lee Hooker.

Fabrizio Poggi è da ormai vent’anni il leader degli ormai leggendari Chicken Mambo con i quali ha registrato 9 dischi di cui tre incisi negli Stati Uniti.
La sua inconfondibile armonica si può ascoltare anche dalle radio di tutto il mondo attraverso internet; e in tante sigle e programmi televisivi italiani nonché in parecchie incisioni per artisti nostrani tra i quali spicca senz’altro la  figura di Enrico Ruggeri. In Italia Fabrizio, ha inoltre suonato con Eugenio Finardi, Gang, Luigi Grechi De Gregori, e tanti altri. E’ stato spesso ospite di trasmissioni radiofoniche e televisive sui canali Rai e Mediaset.

Il brano "I’m on my way" tratto dall’album "Spirit & Freedom" appare nel cd allegato a BLUES REVUE (la più importante e diffusa rivista blues al mondo, letta da milioni di persone) accanto a nomi importanti come  i North Mississippi All Stars, Mavis Staples, Bob Margolin (ex Muddy Waters band), Gina Sicilia e Buddy Whittington (chitarrista di John Mayall).
Fabrizio Poggi ha pubblicato anche un bellissimo libro, giunto alla quarta edizione, dal titolo Il soffio dell’anima: armoniche e  armonicisti blues che ha ricevuto entusiastici consensi. Il volume è stato apprezzato anche da grandi dell’armonica e del blues come Rod Piazza, Keb’ Mo’, Mark Hummel, Billy Boy Arnold, James Cotton, John  Hammond, Mark Feltham dei Nine Below Zero, Honeboy Edwards, Jerry Portnoy, Charlie Musselwhite, Billy Branch, Bobby Rush, J.J. Milteau, John Sebastian, Rick Estrin dei Little Charlie & The Nightcats, Paul Oscher, Carlos Del Junco, Otis Taylor, Guy Davis,  Big George Brock e altri ancora.
Nel 2007 riceve dalla Hohner Harmonicas, l’HOHNER HARMONICAS AWARD un importante premio alla carriera per lo "straordinario impegno nella diffusione dell’armonica  blues" attraverso la sua musica e i suoi libri. Giornalista di vaglia nell’ambiente della musica tradizionale americana, collabora con diverse riviste tra cui il Buscadero e il sito: www.ilpopolodelblues.com . Inoltre scrive mensilmente per il prestigioso FB Folk Bulletin dove cura la rubrica intitolata "Blues Borders".
Il suo cd Mercy un album di spiritual blues dedicato a Martin Luther King è stato eletto disco italiano dell'anno dalla prestigiosa rivista Buscadero  con quattro stelle e parole che lo descrivono come un disco prezioso, intenso, commovente e profondo.
Nel 2010 esce Spirit & Freedom degno successore dello splendido Mercy, un album che ha toccato il cuore di tanti artisti che colpiti dalla musica e dalla passione di Fabrizio hanno  voluto far parte di questo progetto regalando a lui, e a noi, emozionanti momenti musicali. Spirit & Freedom riprende e dilata le atmosfere blues e gospel di Mercy aprendosi anche a delicate e commoventi incursioni  nella musica d’autore americana di matrice roots e folk da sempre nel bagaglio musicale di Fabrizio. Registrato come altri lavori in gran parte negli States, il disco si avvale di molti ospiti, alcuni davvero prestigiosi: The Blind Boys  Of Alabama, Flaco Jimenez, Garth Hudson (The Band), Charlie Musselwhite, Augie Meyers (Texas Tornados, John Hammond e Bob Dylan), Eric Bibb, Guy Davis, Billy Joe Shaver, Tish Hinojosa, Mickey Raphael (Willie Nelson band), Kevin Welch, Debbi Walton, Nora Guthrie (la figlia  di Woody) e tanti altri. Un altro indimenticabile viaggio di Fabrizio Poggi e Chicken Mambo tra blues, roots, gospel e folk, alle radici della musica americana.

Nel 2011 esce Live in Texas un album  registrato interamente dal vivo in Texas nel settembre 2010 durante  un entusiasmante tour di successo che ha portato la band a suonare nei luoghi mitici del blues e della musica d’autore statunitensi.  Tanti i grandi musicisti che hanno affiancato la band nei vari concerti in terra texana: Flaco Jimenez , Marcia Ball, Floyd Domino, Ponty Bone, Debbi Walton, Tommy Elskes e tanti altri. Il risultato è un disco appassionato, coinvolgente e ispirato. Dodici  canzoni, tra blues, gospel e roots music tutte uscite dalla penna di Poggi, con parecchi brani inediti ma anche con alcuni classici scritti da Fabrizio. Un album che finalmente racchiude l’intensità, l’energia, la poesia e la passione  che da quasi trent’anni contraddistinguono le performance di Fabrizio e del suo gruppo. Al cd è allegato Columblues Days  un film di Francesco Paolo Paladino che documenta il percorso del sogno realizzato  da Fabrizio Poggi sulle strade del blues.

Fabrizio in tutti questi anni è riuscito a conquistarsi la stima e il rispetto di tanti grandi artisti al di là e al di qua dell’oceano Atlantico affidandosi  solo ed esclusivamente all’onestà e alla qualità della propria musica, al prezioso aiuto della sua compagna Angelina, e al suono inconfondibile della sua armonica, capace di toccare ogni cuore, nessuno escluso.

www.chickenmambo.com

 
Torna ai contenuti | Torna al menu